Clavier et souris officiels de la Raspberry Pi

Tastiera e mouse ufficiali rilasciati per Raspberry Pi.

Aggiornato 4 Aprile 2019 - 0 Commenti - , ,

ⓘ Questo articolo potrebbe essere stato tradotto parzialmente o completamente utilizzando strumenti automatici. Ci scusiamo per eventuali errori che ciò potrebbe causare.

Era passato molto tempo dall'ultima volta che avevamo scritto un articolo sul sito. Oggi riprendiamo in mano la penna per raccontarvi un (piccolo) evento nel mondo del Raspberry Pi, tanto per rimetterci in carreggiata.

Infatti, dopo lo schermo, il case e l'alimentatore, la Raspberry Pi Foundation ha annunciato il 2 aprile la commercializzazione del suo mouse e tastiera ufficiali per il Raspberry Pi, a circa € 9 e € 20.

Controlla il prezzo del mouseControlla il prezzo della tastiera

Facciamo un piccolo giro di queste novità insieme.

Un mouse cablato a 3 pulsanti senza sorprese

Cominciamo con il mouse. Ovviamente si tratta di un mouse ottico e non di un ball mouse (un altro oggetto che è entrato a far parte dei nostri musei di computer).

Questo è attualmente disponibile per la vendita solo su Kubii.fr, circa € 8,50. È una scommessa sicura che sarà disponibile su Amazon nei giorni o nelle settimane a venire.

Inoltre la tecnologia utilizzata sembra essere quella dei LED ottici, al contrario della tecnologia laser, la seconda avendo soprattutto il vantaggio di essere utilizzabile senza problemi su superfici riflettenti, ma la prima essendo relativamente meno costosa.

Mouse ufficiale del Raspberry Pi.
Il mouse ufficiale utilizza i colori rosso e bianco delle basi.

Non a caso le fondamenta hanno dunque fatto la scelta del prezzo rispetto a quella delle alte prestazioni, scelta tanto più coerente in quanto questo mouse non è assolutamente destinato ad un utilizzo di tipo gaming che, a priori, è l'unico a giustificare l'uso di un mouse laser.

Al di là di questa scelta quasi esclusivamente tecnica, vanno segnalati altri due punti importanti.

Prima di tutto, la scelta fatta dalla fondazione di mantenere un mouse molto semplice, con solo tre pulsanti, clic destro, clic sinistro e rotella di scorrimento centrale. Il quadrante centrale è fisico, nessuna gestione touch, insomma niente di molto ambizioso.

Poi, cosa più sorprendente e, a mio parere, un po 'deplorevole, la fondazione ha scelto di non offrire una connessione bluetooth al proprio mouse. Una scelta che, ancora una volta, è molto probabilmente spiegata da questioni di costo, ma che limita un po 'i casi d'uso.

Infine, in termini di ergonomia, non avevamo il mouse in mano, ma le immagini e i diagrammi mostrano un mouse arrotondato, relativamente generoso in mano, e che dovrebbe quindi essere abbastanza soddisfacente.

Andiamo alla tastiera.

Una tastiera semplice ma efficace

Utilizzando i colori rosso e bianco della base, la tastiera è disponibile in 6 lingue, inglese USA e Regno Unito, francese, italiano, spagnolo e tedesco

Per quanto riguarda il mouse, la tastiera per il momento può essere acquistata in Francia solo da Kubii, intorno ai 20 €. Poi di nuovo, ci aspettiamo di vederlo atterrare su Amazon molto rapidamente.

Per quanto riguarda la tastiera, anche questa è senza grosse sorprese, ma ha il vantaggio di essere semplice, di buon gusto, sembra aver deciso di tenere i tasti nella loro posizione normale (grazie a Dio non hanno invertito i tasti. I tasti Fn, Ctrl e Alt, non creano un tasto di invio orizzontale, né spostano il tasto chevron, il dito medio virtuale speciale per Lenovo Thinkpad e altri PC da gioco MSI che sono la gioia degli studenti di computer e la sfortuna dei loro insegnanti …).

Tastiera ufficiale del Raspberry Pi
Piccolo bel dettaglio, il tasto "Windows" disponibile su molte tastiere è stato sostituito da un tasto Raspberry!

La tastiera è un 79 tasti, cioè una tastiera senza tastierino numerico, il che potrebbe confondere un po ', ma si spiega ovviamente con una questione di costo e soprattutto di dimensioni.

Anche se nel complesso questa tastiera non offre nulla di rivoluzionario, offre l'enorme vantaggio di includere 3 porte USB che estenderanno quindi quelle del Raspberry Pi! È quindi possibile collegare il mouse direttamente alla tastiera anziché al Raspberry Pi, che la fondazione non manca di sottolineare nei suoi schemi.

Diagramma che mostra un Raspberry Pi e le periferiche ufficiali.
Lo schema pubblicato dalla fondazione mostra un allestimento standard con accessori ufficiali.

Grazie a questo piccolo dettaglio, ciò significa quindi che il Raspberry Pi ha a disposizione l'equivalente di 5 porte USB, una volta collegati tastiera e mouse.

Un altro punto da notare, il collegamento della tastiera. Infatti, per collegare la tastiera al Raspberry Pi, lo si fa tramite un cavo USB al mini-usb

Alla fine, una buona idea o no?

Personalmente non userò questi accessori per un motivo abbastanza semplice, ho già una scorta di tastiera e mouse a casa. E presumo che sia così per molti di noi.

Tuttavia, c'è un reale interesse per la fondazione e per gli utenti meno avanzati. Infatti, aggiungendo il mouse e la tastiera all'elenco delle sue periferiche ufficiali, la fondazione ora offre direttamente tutti gli accessori necessari per il pieno utilizzo di un Raspberry Pi.

Questo dovrebbe quindi consentire alla fondazione di offrire un pack ufficiale completo per i principianti, che, magari, attaccano un nuovo mercato.

Condividi
Newsletter
Autore:
Raspberry Pi FR
Unisciti alla comunità Raspberry Pi
Un computer da 35 euro ha già venduto 10 milioni di copie
ACQUISTA IL NUOVO RASPBERRY PI 4
Tutorial correlati
Usa un lettore RFID con Raspberry Pi. Attiva la porta seriale TTL del Raspberry Pi e verifica che funzioni. Creare un cluster Raspberry Pi con Docker Swarm Fai lampeggiare il LED verde integrato del Raspberry Pi. Accendi e spegni un LED con Raspberry Pi e Python.
Nessun commento
Condividi
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla newsletter.
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti e resta informato!